home materiali chi siamo agenda le idee foto e video archivio territori link
Archivio

TUTTI IN MANIFESTAZIONE PER LA GIORNATA DEL 17 NOVEMBRE!!!
17 novembre 10 | Dichiarazioni

Mercoledì 17 novembre, sarà la Giornata mondiale del Diritto allo Studio.
I giovani Democratici dell'Emilia-Romagna saranno in piazza per denunciare i continui tagli che questo governo sta portando alla scuola e per manifestare insieme agli altri studenti che in tutto il mondo scenderanno nelle piazza chiedendo migliori politiche per il diritto allo studio.

 
Mercoledì 17 novembre, sarà la Giornata mondiale del Diritto allo Studio, migliaia di studenti in tutto il mondo manifesteranno perché siano riconosciuti i diritti degli studenti, perché sia garantito a tutti/e nel mondo il diritto all'istruzione, perché l'istruzione resti un bene pubblico e non venga privatizzato come sta invece avvenendo in Italia e in altri Paesi in via di sviluppo.

I giovani Democratici dell'Emilia-Romagna saranno in piazza per denunciare i continui tagli che questo governo sta portando alla scuola e per manifestare insieme agli altri studenti che in tutto il mondo scenderanno nelle piazza chiedendo migliori politiche per il diritto allo studio.

Saremo, a fianco delle associazioni studentesce ed universitarie, nei cortei di Parma, Reggio Emilia, Modena, Imola, Forlì, Ferrara, Cesena e Ravenna per dare vita insieme a tante colorate manifestazioni per chìedere al mondo di avere più coraggio investendo su di noi che siamo il futuro.
 
La legge di stabilità del Governo Berlusconi ha previsto per il 2011 un taglio dell’85%  delle borse di studio per gli studenti universitari. Così, non solo si lasciano privi di sussidi decine di migliaia di studenti che ne avrebbero diritto, ma si aggrava la situazione compromettendo ulteriormente il diritto allo studio.
Un taglio di questa portata, da parte del governo, mostra una volontà classista  ed è avverso alla nostra Costituzione che, al contrario, prevede : "I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie [...]"(art 34) In questo modo si ostacola la mobilità sociale e si ipoteca il nostro futuro.
A questo si aggiungono, sempre nella legge di stabilità, 245 milioni di euro destinati alle scuole paritarie senza prevedere un centesimo per la scuola pubblica alla quale con la finanziaria 2008 i ministri Gelmini-Tremonti avevano tagliato 8 miliardi di euro.


» Scrivi un commento * campi obbligatori

Nome *
Email
Titolo *
Messaggio *
Codice * Scrivi il codice visualizzato sulla sinistra
Privacy *


cerca

tasse libera matteo panari gd paolo cammi come gd movimento 8 modena ricci maura chiulli maura rinnovamento come entrare a far parte dei gd giovani democratici indietro statuto regolamento segretario cesena tarroni irian rimini segretario regionale diritti lavoro movimento 5 stelle lavoro carovana paolo pd scuola welfare


Iscriviti alla GDNewsletter
iscrivimi
Copyright © Giovani Democratici dell?Emilia-Romagna, Via Rivani 35 - 40138 Bologna - Powered by Antherica Srl - Privacy
Il sito web di Giovani Democratici dell’Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto